Get Adobe Flash player
Home Acquario dolce Schede pesci tropicali Ciclidi Pterophyllum Scalare

Livrea selvatica di Pterophyllum Scalare, foto © RobyhoodDa oltre un secolo lo Scalare viene allevato da numerosi appassionati acquariofili. Apprezzato per la sua particolarità ed ormai relativa semplicità d'allevamento, questo maestoso ciclide del Sud America può essere considerato una vera e propria superstar dell'acquariofilia.
La prima cosa che balza all'occhio e che attira ed affascina molti appassionati è la particolarità della sua forma: il corpo tondeggiante e fortemente appiattito, i lunghi filamenti, che altro non sono che le pinne pettorali, le pinne dorsale ed anale fortemente allungate lo rendono sicuramente un ciclide bizzarro ed affascinante.

Deposizione di Scalari su una foglia di Echinodorus, foto © NoodlessIn natura lo Scalare si può trovare lungo l'intero bacino del Rio delle Amazzoni, in acque si scure che chiare, ma sempre caratterizzate da una durezza molto bassa e ph acido. Si nutre di piccoli insetti, larve piccoli crostacei ed anche pesci, vive in branchi di circa 25-30 esemplari, nel periodo riproduttivo, coincidente con la stagione delle inondazioni in cui hanno maggior spazio vivibile ed una grande disponibilità di cibo, le coppie si separano dal branco, per poi tornare per il resto dell'anno con la prole.
Nel loro habitat naturale la deposizione avviene su substrati rialzati rispetto al fondo, come roccie, tronchi o piante temporaneamente sommerse dalle inondazioni; come gli altri ciclidi, anche gli Scalari curano la propria prole.

Allevamento in acquario
Allevare gli Scalari è relativamente semplice, il primo presupposto è quello di avere una vasca sufficientemente ampia e, vista la loro particolare forma, sufficientemente alta (almeno 45 cm); l'arredamento dovrebbe comprendere legni e radici, un gran numero di piante, tra cui alcune a foglia grande come le Echinodorus, che formino zone riparate ed ombreggiate ed anche un ampio spazio per il nuoto. L'ideale sarebbe tenere un gruppetto di almeno 4-6 esemplari in un acquario di almeno 120 cm di lunghezza; tale tecnica si rivela necessaria anche se si intende isolarne una singola coppia, essendo infatti pressochè assente il dismorfismo sessuale l'unico modo è proprio quello di sperare che una coppia si formi all'interno del branco; quando ciò avviene accorgersene è molto semplice: i due infatti tenderanno a nuotare sempre insieme isolandosi dal resto del gruppo (o addirittura isolando il gruppo stesso!), diventeranno più aggressivi verso i compagni di vasca ed incomincieranno a pulire attentamente un substrato (spesso grosse foglie di piante come le Echinodorus) che verrà sucessivamente utilizzato per la deposizione.
Avannotti di Scalare ancora attaccati al substrato, foto © Nelchael81Nelle ultime ore che precedono l'accoppiamento diventano visibili gli organi sessuali dei pesci, consentendone la distinzione tra maschio (papilla genitale appuntita) e femmina (papilla genitale tronca); la femmina depone le uova strofinando il ventre sul substrato precedentemente preparato dalla coppia, il maschio immediatamente ripete la medesima mossa per fencondare le uova; tutto questo rituale viene ripetuto più volte e può durare anche un paio d'ore, con la femmina che può arrivare a deporre fino a 300 uova.
A turno entrambe i genitori si occupano della difesa e cura delle uova, provvedendo costantemente ad ossigenarle con le proprie pinne e ad eliminare quelle non fecondate o ammuffite.
Dopo circa 48 ore avverrà la schiusa e saraà possibile vedere i piccoli avannotti, i quali non inizieranno a nuotare fino all'assorbimento del sacco vitellino, che avviene in circa 5 giorni.
Scalare adulto con i piccoli, foto © ZebrarossoA questo punto i piccoli, i quali nuoteranno sempre attentamente sorvegliati dai genitori, vanno nutriti con naupli d'artemia salina, per poi col tempo arrivare a cibi più grandi.
C'è una caratteristica che in conclusione merita una piccola nota: per formare una coppia non è sufficiente inserire un maschio ed una femmina nello stesso acquario; i due infatti dovranno scegliersi a vicenda e rimarranno insieme per il resto della loro vita.

 

Spiacente, per lasciare un commento devi essere registrato.

Foto spot
piccolo.jpg